Greta Van Fleet offre Ray of Rock Hope nella piovosa New York City [foto + riepilogo]

 Greta Van Fleet offre Ray of Rock Hope nella piovosa New York City [foto + riepilogo]
Liz Ramanand, Loudwire

Non capita tutti i giorni che una band esaurisca tutte le date del loro tour di un mese in Nord America, soprattutto prima di pubblicare un album completo. Questa è la presa che Greta Van Fleet La musica di s ha attualmente sugli ascoltatori. La band è in tournée a supporto del loro doppio EP set, Dai fuochi, e conquistare i fan uno per uno lungo la strada.

In una piovosa e cupa serata nel Lower East Side di New York City, la Bowery Ballroom brulicava di fan di Greta Van Fleet per il primo di due spettacoli sold out. Quando le porte del piano nobile si aprirono, ne seguì una corsa precipitosa verso la parte anteriore del palco.

I ragazzi della città natale di Caverns hanno dato il via alla serata con un'esibizione vivace, inclusa la loro ultima traccia 'Times Is Hard'. Questa rock band moderna ha influenze rock della vecchia scuola che rispecchiano quelle di Greta Van Fleet, rendendole un perfetto gruppo di supporto per lo spettacolo.



La meraviglia delle headliner Greta Van Fleet è che suonano come tutto ciò che i fan conoscono e amano del rock classico, ma il loro suono è diverso da qualsiasi cosa i fan della musica abbiano mai sentito prima. Per non parlare del fatto che la metà dei membri ha a malapena l'età per bere. La band di quattro elementi è composta dai fratelli gemelli di 21 anni Josh Kiszka alla voce e Jake Kiszka alla chitarra, dal fratello minore di 18 anni Sam Kiszka al basso e dal loro compagno di scuola Danny Wagner anche lui di 18 anni alla batteria. Il paragone più comune con la band è Led Zeppelin, che sembra stranamente accurato soprattutto considerando la nuova canzone ottimista 'Talking on the Street' che ha aperto lo spettacolo e la vivace title track del loro primo EP 'Black Smoke Rising'.

Una delle migliori canzoni di Greta Van Fleet nel nuovo doppio EP e un momento clou della serata è stata la loro performance di 'Edge of Darkness'. Dalla prima riga, ' Ogni giorno è un nuovo giorno / Ogni modo è un nuovo modo / Sul confine dell'oscurità / Scoprire cosa significa amare ' La voce imponente del cantante Josh Kiszka sembrava un agghiacciante miscuglio degli spiriti dei grandi del rock che lo hanno preceduto. Leccate di chitarra doomy e mid-tempo e linee di basso profonde fornite dai fratelli Jake e Sam Kiszka hanno echeggiato in Bowery Ballroom. C'è stata una grave jam di chitarra alla fine della canzone quando Jake Kiszka ha fatto una mossa di Zakk Wylde, facendosi schiantare al cielo dietro la schiena. Ma non ti contorcere, i Greta Van Fleet non sono un'imitazione dei Led Zeppelin o una cover band. La loro musica è cruda, primitiva, psichedelica e disorientante nel miglior modo possibile.

Un altro momento degno di nota del set è stato quando hanno iniziato il loro blues con la cover di 'Evil Is Goin' On' di Howlin Wolf e i fan ne hanno adorato ogni parte. Greta Van Fleet non ha le mosse fluide di rider groove come Crobot o barbe assassine come Blackberry Smoke, ma hanno un suono che ha comandato tutti in Bowery Ballroom. Non sorprenderti se/quando la band riempirà il Madison Square Garden o il Barclays Center più avanti nella loro carriera.

La penultima canzone della serata è stata quella che ha dato inizio a tutto, l'inno avvincente e una delle migliori canzoni rock dell'anno, 'Highway Tune'. Il bis ha poi portato all'ultima canzone della serata, l'orecchiabile 'Safari Song' piena di un serio assolo di batteria di Danny Wagner, riff di chitarra twangy e lamenti vocali evocativi dei frontmen più importanti del rock (oltre a Robert Plant) come Axl Rose of Guns N' Roses, Bon Scott degli AC/DC e Mick Jagger degli Stones solo per citarne alcuni.

Se non hai un biglietto per il loro tour tutto esaurito, c'è sempre l'anno prossimo. Per Greta Van Fleet e i suoi fan, il 2018 è molto promettente con più tour e la speranza di un'uscita completa. Guarda la nostra galleria di foto dello spettacolo Bowery Ballroom di Greta Van Fleet a New York qui sotto.

aciddad.com